DUO PEGORARO STRABBIOLI

//DUO PEGORARO STRABBIOLI

PROGRAMMA

Wolfgang Amadeus MOZART

Sonata K521
I. Allegro
II. Andante
III. Allegretto

Franz SCHUBERT

Fantasia in Fa minore
op.103, D940

Sergej RACHMANINOV

Suite op.11
I. Barcarolle
II. Scherzo
III. Thème russe
IV. Valse
V. Romance
VI. Glory

Roberto Pegoraro
All’indomani del recital di Roberto PEGORARO alla Musik Halle di Amburgo cosi scriveva ii Morgenpost “…e un microcosmo di musica vitale e coinvolgente e alla stesso tempo fortemente riflessiva. La sua ricerca del dettaglio affascinante e ii suo virtuosismo finalizzato sempre all’eleganza e ricerca espressiva “. Dopa gli studi Accadem ici e ii Diploma con lode e menzione d’onore al Conservatorio di Verona, la sua formazione viene arricchita dai consigli di George Cziffra e Aldo Ciccolini che scriven’.! di lui “…suona naturalmente, fa­ cendo musica contagiosamente, avvalendosi di un enorme arsenale di mezzi strumentali…”. Vincitore di numerosi concorsi pianistici tra cui ii “Premio Italiano Franz Liszt  e ii Citta di Treviso “,  si impone all’attenzione della critica e delle maggiori istituzioni concertistiche nazionalied intemazionaliaggiudicandosi ii “Premio Speciale per l’interpretazione delle ultime Sonata di L. van Beethoven” che Ivonne Lefebure gli conferisce a Parigi. II debutto internazionale e al Teatro Monumental di Madrid ed in seguito viene invitato per importanti Festival in Europa e in Asia (tra cui le Academy for Performing Arts di Hong Kong e Bangkok). Su invito di Michele Campanella e della Liszt International Society, partecipa alla prima mondiale dell’esecuzione integrale dell’opera pianistica di Liszt organizzata dall’Accademia di Santa Cecilia al Parco della Musica di Roma. Diparticolare rilievo anche la collaborazione con orchestre e direttori di fama internazionale tra cui Umberto Cattini, Paul Hess e Peter Maag. Numerose le registrazioni radiofoniche e televisive; ricordiamo quelle effettuate per la RAI, Radio Classica, Radio France, Radio Bremen, ORF, Hong Kong Radio Broadcast. Docente al Conservatorio di Musica di Verona viene regolarmente invitato quale componente di Giuria in concorsi nazionali ed internazionali. E’ presidente e direttore artistico del Verona International Piano Competition.

Trio Radivo Leasi Strabbioli - StrabbioliEdoardo STRABBIOLI, dopo gli studi al Conservatorio di Milano con Vidusso, inizia una carriera protagonista in recital e ospite di orchestre quali l’Orchestra da Camera di Stoccarda, l’Orchestra della Radio di Colonia, l’Orchestra da Camera di Mantova. La sua curiosità, intellettuale e musicale, lo porta a dedicarsi sempre di più alla musica da camera; negli ultimi anni ha collaborato con artisti quali F. P. Zimmermann, Gawriloff, Krylov, Takezawa, Amoyal, Rizzi, Issakadze, Yang, il Shostakovich Quartet e altri. Con loro ha suonato al Concertgebouw di Amsterdam, il Gewandhaus di Lipsia, Semperoper di Dresda, l’Auditorium Nacional di Madrid, la Tonhalle di Zurigo, l’Auditorium du Louvre, la Wigmore Hall di Londra, la Toppan Hall di Tokyo ed è stato ospite di festival quali lo Schleswig-Holstein e il Ludwigsburger Schloss-Festspiele. È stato invitato da Amoyal a suonare nel centenario della nascita di Jascha Heifetz a Vilnius. Di spicco il recital solistico all’Università di Fresno come special guest al Philip Lorenz Memorial, i concerti con Cecilia Gasdia e il recital alla Wigmore Hall con Kyoko Takezawa trasmesso in diretta dalla BBC radio 3. Nel 2011 è stato invitato a Vilnius da Sergey Krylov a eseguire il Doppio Concerto di Mendelssohn con l’Orchestra da camera di Vilnius. Numerose le sue registrazioni radiofoniche per Rai, BBC, Drs2, Avro, Bayerischer Rundfunk, Mitteldeutscher Rundfunk e Radio France. Ha partecipato all’incisione che F. P. Zimmermann ha dedicato all’integrale delle musiche di Ysaÿe pubblicata da Emi.

In collaborazione con

2017-07-05T17:15:01+00:00